Emozioni in pista con Essenza SCV12: la Lamborghini da 2,6 milioni di euro

Related Articles

«La tuta è al box numero sei, dove è presente l’occorrente per salire a bordo. Dopo la vestizione, il nostro pilota Emanuele Pirro vi aspetta per il briefing tecnico». Inizia così la prova della Lamborghini Essenza SCV12, pronta a mostrarci tutto il suo potenziale nei 4 chilometri del circuito di Vallelunga. Più che un normale test drive stiamo per vivere l’esperienza provata da 40 fortunati e facoltosi proprietari, pronti a firmare un assegno da oltre 2.6 milioni di euro per guidare una hypercar mai vista a Sant’Agata Bolognese. Nessuna versione speciale derivata dall’Aventador ma il manifesto tecnologico di come Lamborghini intende il V12 aspirato nella sua massima interpretazione abbinato ad un corpo vettura nato dopo un lungo lavoro in galleria del vento. La Essenza SCV12, sigla che indica la progettazione e la produzione da parte di Lamborghini Squadra Corse, è nata da un foglio bianco con l’obiettivo di ottenere la migliore performance su pista abbinata ad una facilità d’uso adatta anche ai gentleman driver. Infatti l’hypercar emiliana nasce senza seguire nessuna regolamentazione o omologazione, introducendo però per la prima volta al mondo novità come il telaio monoscocca in fibra di carbonio omologato dalla FIA come sostituto del tradizionale roll-bar.

Il tutto proposto all’interno dell’esclusivo Essenza SCV12 Club, dove il marchio del Toro offre un servizio tutto compreso che spazia da giornate in pista esclusive seguiti dal team di Squadra Corse, alla gestione della vettura con la possibilità di deposito a Sant’Agata nel nuovo hangar e la partecipazione ad eventi dedicati.

Loading…

Ora però è arrivato il momento del briefing tecnico, con uno tutor di eccezione come il 5 volte campione della 24 Ore di Le Mans Emanuele Pirro, che ci ricorda dati come la potenza che supera gli 830 cv grazie alla sovralimentazione dinamica, il cambio portante 6 rapporti X-trac abbinato alla trazione posteriore, le sospensioni posteriori push-rod installate direttamente sulla trasmissione, il rapporto peso/potenza è di 1,66 kg/cv e l’aerodinamica record garantisce un valore di deportanza pari a 1.200 kg a 250 km/h. A questa prima infarinatura si aggiunge la parte più importante, ovvero quella su come usare l’auto.

Lo speciale volante in stile Formula 1 è un tripudio di manettini, tasti e regolazioni in grado di cambiare anima e carattere della vettura in base al tracciato da affrontare e alle capacità del pilota. Ora però è arrivato il momento di scoprire come va la nuova Essenza SCV12, ovviamente dopo essersi allacciato il casco collegato al collare di sicurezza Hans.

Appena entrati in macchina i meccanici ci regolano cinture e posizione di guida, mentre Pirro ci indica come modificare i settaggi sul volante per variare la potenza a disposizione o l’intervento del differenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular Articles