Date:

Excel, scoppia la polemica social: “E’ più importante della storia”

Related Articles

Su Twitter scoppia la polemica su Excel. Saper compilare un foglio di calcolo è più importante che conoscere la differenza tra valvassori e valvassini?

Il tema della scuola è sempre molto caldo. Da un lato c’è chi ritiene gli studi classici ancora essenziali per formare una persona completa dal punto di vista culturale, dall’altro ci sono i sostenitori di una formazione molto più indirizzata alle vere necessità del mondo del lavoro, che oggi richiede competenze informatiche di un certo spesso. All’interno di questo dibattito si è inserita la collaboratrice dell’Istituto Liberale Aurora Pezzuto, le cui dichiarazioni hanno scatenato una vera e propria rivolta su Twitter.

Il tema del contendere è la conoscenza di Excel, che secondo la giovane Data Analytics for Business and Society di MSc, sarebbe da preferire allo studio della storia. “La scuola pubblica italiana quando si impegna a malapena dove trovare il pulsante per accendere il computer.  – ha detto la Pezzuto – Quando lo studente dovrà interfacciarsi col mercato del lavoro sarà più importante la differenza tra valvassori e valvassini oppure delle conoscenze base di Excel?”.

Excel, la polemica scoppia sui social: “L’informatica non esclude la storia”, “No, il mondo del lavoro cerca altre competenze”

Le dichiarazioni della collaboratrice dell’Istituto Liberale hanno diviso gli utenti di Twitter, che hanno reso Excel trending topic nelle prime ore della mattina di oggi. La maggior parte sostiene la tesi che l’insegnamento dell’informatica non esclude quello di materie umanistiche e che, anzi, questo già avviene in molti istituti italiani.

Non ho mai capito perché una cosa debba escludere l’altra. Studiare la storia fornisce alle persone la possibilità di interpretare ciò che accade e studiare Excel serve ad usare il computer e ad avere competenze informatiche, e sono utili entrambe.

— Marina (@Maringja) September 23, 2021

Una nutrita minoranza però sarebbe favorevole a una scuola che prepara i ragazzi al mondo del lavoro fin dalla giovane età e che risponde con maggiore prontezza ed efficacia alla domanda delle aziende, che oggi cercando profili nel campo delle science e dell’informatica.

#excel

Una cosa è chiara, servono tecnici, programmatori e ingegneri al paese(dati istat), la rivoluzione tecnologia è questa.

Ma a scuola si continua ad insegnare allo stesso modo da 30 anni.
L’aggiornamento va di pari passo con la richiesta del mercato.
La sostanza è questa.

— Andrea Savini (@savo27) September 23, 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular Articles