Ducati Multistrada V2: ritorna la moto per viaggiare

Related Articles

La nuova Multistrada V2 è una moto tecnologicamente avanzata, con un pacchetto elettronico estremamente completo e rappresenta la porta d’accesso ideale all’universo tourer di Ducati.
Nonostante un look decisamente sportivo, lo stile è contraddistinto da linee fluide, superfici pulite e dal caratteristico bilanciamento tra l’importante volume anteriore e la snellezza del posteriore.

La nuova Multistrada V2 è equipaggiata con l’ultima evoluzione del Testastretta 11° da 937 cm3. Il motore a distribuzione desmodromica, 4 valvole per cilindro, raffreddato ad acqua, eroga 113 cavalli e circa 94 Nm di coppia massima. Questo nuovo motore presenta importanti miglioramenti: nuove bielle, nuova frizione idraulica a 8 dischi e un cambio aggiornato, che garantisce maggiore fluidità e precisione di cambiata, facilitando anche l’inserimento della folle. Un progresso ancora più apprezzabile nell’utilizzo in accoppiata con il cambio Quickshifter (disponibile sulla versione S), ora con strategia di funzionamento ulteriormente ottimizzata. Il nuovo motore ha intervalli di manutenzione estesi, con cambio olio ogni 15.000 km e controllo gioco valvole ogni 30.000 km.

Loading…

Ducati Multistrada V2, tutte le foto della nuova tourer

Photogallery22 foto

Visualizza

La ciclistica della moto è agile e intuitiva, con la ruota anteriore da 19” che assicura una guida fluida, facile, sempre con il giusto livello di reattività e precisione. L’accoppiata motore+ciclistica ne fa un bicilindrico molto lineare, gestibile e regolare ai bassi regimi, ma dotato di una coppia sempre pronta e vigorosa, che all’occorrenza è in grado di sprigionare tutto il carattere sportivo e adrenalinico tipicamente Ducati. Estremamente versatile, la moto è ideale anche per un utilizzo urbano, grazie all’efficacia del sistema di sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension EVO (di serie sulla versione S), che è in grado di assorbire asperità e irregolarità del terreno e garantire sempre l’assetto ideale del veicolo.Ducati sostiene di aver fatto un importante lavoro di sviluppo sull’ergonomia della moto per renderla più confortevole e più intuitiva. L’altezza è stata ridotta a 830 mm, con una forma della sella ridisegnata: ora è più stretta compatta tra le gambe del pilota, in modo da permettere di toccare agevolmente a terra con i piedi.

Sempre secondo la Casa, queste modifiche conferiscono sicurezza a moto ferma e migliorano la confidenza durante le manovre a bassa velocità anche con passeggero e borse cariche.

Rispetto alla Multistrada 950, da cui deriva, questa Multistrada V2 MY22 può vantare un peso inferiore di ben 5 KG. 2 kg sono stati guadagnati con il nuovo motore; altri elementi come frizione, tamburo cambio, bielle e specchietti hanno contribuito con un alleggerimento di 1,5 KG, mentre il restante si deve ai nuovi cerchi. La nuova V2 monta infatti i cerchi derivati dalla Multistrada V4, che generano inoltre un miglioramento importante nel comportamento dinamico della moto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular Articles