Con l’ibrido plug-in e più tecnologia Lexus NX torna a sfidare le tedesche

Related Articles

Buona la prima. La nuova NX porta al debutto la tecnologia plug-in hybrid nella gamma Lexus, il marchio di lusso di Toyota, e lo fa puntando a diventare una delle proposte più interessanti sul mercato, merito di un’autonomia elettrica fino a 76 chilometri con omologazione Wltp. Rispetto al passato il cambiamento è radicale a partire dalla piattaforma Toyota Tnga (alias GA-K ,Global Architecture K secondo la nomenclatura Lexus ), in grado di migliorare il piacere di guida, fino ad arrivare a degli interni realmente premium e in grado di competere con la concorrenza tedesca. Il tutto all’interno di un corpo vettura completamente nuovo, che segue l’attuale corso stilistico del brand come sottolineato dalla grande griglia anteriore a clessidra ora in posizione più verticale.

Leggermente più lunga e larga rispetto alla prima Nx, venduta in 175mila esemplari in Europa, il nuovo modello giapponese cambia anche al posteriore dove arrivano nuovi gruppi ottici e la grande scritta Lexus a tutta larghezza al posto del tradizionale logo.

La rivoluzione arriva però salendo a bordo. Addio a materiali non all’altezza della categoria premium e alla miriade di tasti presente sul vecchio modello, passando da 75 interruttori a 48. Primo modello Lexus a presentare il nuovo concetto di abitacolo Tazuna, con una disposizione dei comandi e delle fonti di informazioni ottimizzate per “mani sul volante, occhi sulla strada” con il minimo movimento di mani e occhi necessario per il funzionamento.

La combinazione tra il grande schermo da 14 pollici collegato al sistema Lexus Link Pro(disponibile su tutti gli allestimenti commercializzati in Italia), il nuovo volante e il ridotto numero di tasti a bordo rende tutto a portata di mano senza inutili distrazioni. Un esempio del controllo intuitivo che è centrale nel concetto di Tazuna sono gli interruttori touch a sfioramento posti sul volante. Questi possono essere personalizzati per azionare le funzioni preferite del guidatore, come i comandi dell’aria condizionata o le immagini del Panoramic View Monitor. Quando si usa un interruttore, questo viene replicato nell’head- up display, così non si deve abbassare lo sguardo sul volante per confermare la funzione che vuole attivare. La dotazione comprende anche assistente vocale intelligente e finalmente anche la connettività wireless per Apple CarPlay e cablata per Android Auto Per gli amanti del suono in alta fedeltà è disponibile l’impianto audio Mark Levinson Premium Surround Sound a 17 altoparlanti.

Sul fronte spazio l’altezza del vano è la stessa del modello precedente ma la lunghezza aumenta di 40 mm. Così, la capacità di carico è di 545 litri sopra il pianale con i sedili posteriori in posizione e arriva a 1.436 litri con i sedili abbattuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular Articles